Aggredisce autista Anm: condannato a otto mesi, arriva la vigilanza privata

Aggredisce autista Anm: condannato a otto mesi Vincenzo Visco, 55 anni, arriva la vigilanza privata negli stazionamenti dei bus

Aggredisce autista Anm, condanna a otto mesi. Ha patteggiato la pena ed è stato condannato a otto mesi di reclusione Vincenzo Visco, 55 anni, l’uomo che sabato sera a Napoli, nello stazionamento dei bus di piazzale Tecchio, ha colpito con un coccio di vetro l’autista dell’Azienda Napoletana Mobilità Vincenzo Lucchese, 43 anni, attualmente ricoverato nell’ospedale San Paolo con profonde ferite al viso e trenta punti di sutura. Visco, accusato di lesioni aggravate, è attualmente agli arresti domiciliari.

 

Aggredisce autista Anm: arriva il servizio di vigilanza privata

L’Azienda Napoletana Mobilità ha istituto, dalle 18 di ieri, un servizio di vigilanza privata negli stazionamenti dei bus (piazza Garibaldi, piazzale Tecchio e via Argine) per prevenire aggressioni come quella avvenuta sabato scorso ai danni di un autista. La decisione giunge dopo il tavolo sulla sicurezza dei trasporti tenuto nella Questura di Napoli, in attesa di un piano di vigilanza e prevenzione che coinvolgerà Polizia e Carabinieri. “La risposta delle forze dell’ordine – ha detto l’amministratore unico di ANM Alberto Ramaglia – è arrivata tempestiva insieme alle misure e alle proposte che in queste ore si stanno vagliando per essere adottate già a partire da domani“. (Fonte Ansa)