di Vincenzo Marino

 

È morto a Roma Little Tony. Il cantante aveva settantadue anni ed era originario di Tivoli.

Antonio Ciacci, questo il suo vero nome, ha cavalcato oltre cinquanta anni di musica italiana, portando al successo canzoni come le celebri “Riderà” e “Cuore Matto. Impossibile non scrivere degli inizi da giovanissimo, grazie a una famiglia di musicisti: il padre, cantante e fisarmonicista, uno zio chitarrista e due fratelli, Enrico e Alberto, rispettivamente chitarrista e bassista; la gavetta nei paesi dei Castelli Romani, nelle discoteche e nei teatri d’avanspettacolo.

Nel 1958 è notato da un impresario inglese Jack Good, che lo convince a partire con i fratelli per l’Inghilterra, dove nascono ‘Little Tony and his Brothers’. Rimane in Gran Bretagna per diversi anni, dove nasce la sua passione per il rock and roll che durerà tutta la vita.

Seguiranno anni di sfolgorante carriera, di festival e collaborazioni varie fra le quali è impossibile non citare “24mila baci” cantata al Sanremo del 1961 con Adriano Celentano.

Nel 2006 durante un concerto ad Ottawa cade vittima di un infarto dal quale però si riprenderà e prenderà parte per l’ultima volta a Sanremo.

Little Tony era malato di tumore e il decesso è avvenuto a Villa Margherita, dove era ricoverato da tre mesi.
I funerali si svolgeranno giovedì al Divino Amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *