Acquachiara, non basta gara 2

Il terzo posto si decide a Firenze.

Era già tutto pronto per festeggiare. Il terzo posto conquistato alla Scandone sarebbe stato il massimo per coronare la stagione. Invece così non è stato. La Florentia si è frapposta proprio quando non doveva, scompaginando i piani e lasciando l’amaro in bocca. La squadra di Sottani si è aggiudicata gara 2, battendo gli acquachiarini 9-8. Senza Porzio in panchina, perché squalificato, i padroni di casa si sono smarriti sul più bello, cedendo l’onore delle armi. Discorso terzo posto rinviato dunque alla Nannini. Ormai alle spalle la vittoria in gara 1 per 13-10. Di Fulvio F. ha consentito ai suoi compagni di pareggiare i conti e disputare lo scontro definitivo martedì 21 maggio.

Questi i parziali del match: 1-2; 2-2; 3-3; 2-2.

Fatta eccezione per il primo quarto, che alla fine segna la differenza, in favore degli ospiti, gli altri tre si concludono ad armi pari.

Kacic e Mugelli faticano non poco, Perez pareggia (7-7) con un tocco pregevole negli ultimi otto minuti, che possono regalare la gloria, Espanol sbaglia un rigore ed esplode il boato in tribuna. Infine Lapenna e Di Fulvio F. per il doppio vantaggio. A 2’ e 22” dal termine Danilovic riduce di una lunghezza. L’ultima chance di Mattiello non concretizzata infrange la possibilità dei tempi supplementari.

E ora a Firenze alla conquista del terzo posto.

Diego Scarpitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *