Accoltellato al Rione Amicizia e ridotto in fin di vita per uno schiaffo: fermato un 17enne

Accoltellato al Rione Amicizia e ridotto in fin di vita per uno schiaffo: fermato un 17enne

Gli inquirenti hanno ricostruito la dinamica. Adesso è caccia ai complici del 17enne fermato, colpevole di aver accoltellato al Rione Amicizia un 19enne

Accoltellato al Rione Amicizia e ridotto in fin di vita a 19 anni per aver dato uno schiaffo a un ragazzo di 17, ‘colpevole’ di essersi fermato con il suo scooter nel quartiere nei pressi di Capodichino, a Napoli.

 

Il movente per il ferimento del ragazzo di 19 anni accoltellato al Rione Amicizia è stato uno schiaffo

E’ questo – secondo la Questura – il movente del duplice tentato omicidio e delle lesioni nei confronti di tre giovani a Napoli: un 17enne è stato fermato mentre ora sono ricercati i suoi complici. Tutto è successo nella serata di martedì, quando, stando alla ricostruzione degli agenti del commissariato di Polizia San Carlo Arena, lo stesso giovane di 17 anni si sarebbe vendicato di uno schiaffo subito alcuni giorni prima, dopo essere stato tamponato con il suo motorino dall’auto del 19enne. Quest’ultimo sarebbe stato prima rintracciato e poi contattato e minacciato con un profilo facebook, successivamente cancellato, al fine di avere un incontro. Al quale, però, il 17enne non si è presentato da solo, ma con un gruppo di amici con l’aiuto dei quali è riuscito a ferire sia il giovane di 19 anni che altri due ragazzi accorsi in suo aiuto.

 

E’ caccia ai complici del 17enne colpevole di aver accoltellato al Rione Amicizia un 19enne

Il 17enne, condotto al Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei, è adesso sottoposto a fermo, con l’accusa di duplice tentato omicidio e lesioni. Nel frattempo è caccia ai complici.