Accoltella la moglie perché non si rassegna alla loro separazione

Accoltella la moglie perché non si rassegna alla loro separazione

Accoltella la moglie perché non voleva rassegnarsi che la loro unione coniugale fosse giunta al termine. E’ accaduto a Frattamaggiore (Napoli)

Accoltella la moglie perché non voleva rassegnarsi che la loro unione coniugale fosse giunta al termine. E’ accaduto a Frattamaggiore (Napoli), dove l’uomo si è recato nella fabbrica di calzature dove la donna lavora e l’ha ferita. Il 48enne G.B. ha prima ingiuriato la donna e poi l’ha schiaffeggiata, innanzi agli operai della ditta. Tra i due coniugi ne è nato un acceso litigio nel corso del quale l’uomo ha estratto un coltello ferendo la consorte 44enne.

 

Accoltella la moglie sul posto di lavoro. La donna si salva, lui viene arrestato

La prontezza della vittima, che ha usato le mani per pararsi dai fendenti, ha evitato conseguenze letali. Nel frattempo, uno degli operai della fabbrica, ha chiamato la polizia, consentendo agli agenti del locale Commissariato di giungere tempestivamente sul posto e bloccare l’uomo, trovato ancora con il coltello intriso di sangue. I poliziotti, che hanno trovato la vittima a terra, hanno fatto intervenire il personale del 118 che ha provveduto a trasportarla in ospedale, dove attualmente è ricoverata. Gli agenti hanno accertato che la donna, da poco più di un mese, si era allontanata dall’abitazione coniugale perché intenzionata a separarsi dal coniuge che, invece, non voleva rassegnarsi all’idea. G.B. è stato arrestato dagli agenti e rinchiuso in carcere per tentato omicidio e porto abusivo di arma del genere proibito.