Accendete la tv: c’è Sky Arte

Nel mare magnum dei canali televisivi, c’è un piccolo paradiso ed una realtà nascente.
Scopriamole insieme.

68678_10151176557717106_101582059_nLady in the city

Rubrica di Eliana Iuorio

Oggi sono in vena di parlar d’altro.
Di televisione, per l’esattezza. Per raccontarvi il meglio – secondo la mia visione –
Comincio col dire che la mia giornata, in questi ultimi giorni, si apre con la rassegna stampa di Piuenne News (canale 17 del digitale terrestre, ore 7.00).
Li seguo dallo “start”, avvenuto pochi giorni or sono e devo dire, che al momento rappresentano una realtà televisiva campana davvero unica, nel suo genere; oltre a godere del contributo di tanti validi giornalisti, si muovono – pur se con un’attenzione spropositata al fenomeno calcistico – nella direzione giusta, quanto a divulgazione di notizie con copertura quasi totale del territorio (e particolare attenzione all’avellinese e beneventano); sopratutto noto con piacere, l’apertura alle rubriche (ne ho potuto apprezzare una, dedicata alla cucina ed alla cultura).  
Un bell’avvio, direi. Un esperimento coraggioso, in ogni caso, che cela l’investimento di un ingente quantitativo di euro, sul nostro territorio.

Per chi gode dell’abbonamento a Sky, voglio consigliarvi con passione, il pacchetto che comprende il canale Sky Arte e lo propongo sopratutto ai genitori, per i propri figli.
Il filosofo Karl Popper – come tutti sappiamo – ebbe a bacchettare, anni addietro, il mezzo televisivo, con un “cattiva maestra, la televisione”. Ebbene questo non è assolutamente il caso di Sky Arte, anzi, l’esatto contrario.
La tv può tanto, sulle masse. Può condizionare le nostre scelte, il nostro voto, il nostro stile di vita, i nostri bisogni (e quindi il circuito economico); mancava davvero una rete capace di stimolare la nostra sensibilità artistica, il nostro senso critico tout court, la nostra conoscenza. Sintonizzandovi su questo canale, avrete la possibilità di esplorare il campo dell’Arte a 360 gradi: approfondimento sulle mostre, sulla musica, sull’architettura, la fotografia, sui grandi artisti passati e contemporanei, con un taglio semplice, rivolto a tutti, ma mai banale e sopratutto teso ad arricchire l’ascoltatore, stimolandone la curiosità, l’attenzione al Bello che ci circonda.
Credo che Sky Arte sia una grande sorpresa e per chi ha la possibilità di godere dell’on demand, dia la possibilità di avere sempre sotto mano una vera biblioteca, grazie alla grande scelta sempre in aggiornamento, che la rete mette a disposizione degli utenti. 

Il destino di un popolo, dipende dalla propria conoscenza, dal proprio sapere.
E’ per questo, che adoro la proposta di Sky Arte e lo consiglio a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *