Abusare del territorio. Viaggio nelle isole fantasma.

Abusare del territorio. Viaggio nelle isole fantasma.

servizio di Rosa Mancini

Nelle isole fantasma, nelle terre senza un nome, dove i piani regolatori per il territorio sono considerati solo fogli inutili, appartenenti a un passato ormai lontano. In quelle terre, in quelle isole si sviluppa il fenomeno dell’abusivismo edilizio di prima necessità o legalizzato, messo in atto da un ceto sociale disagiato. Condoni e sanatorie per questo tipo di abuso, spesso sono stati oggetto di un pretesto da parte dello Stato italiano per mettere mano nelle tasche di cittadini, che avvantaggiandosi di quegli stessi condoni hanno pagato i loro errori in denaro, ma la strage della ruspa non hanno potuto evitarla.

Cosi intere famiglie si sono ritrovate senza abitazioni, intere famiglie hanno visto con i loro occhi abbattere anni di sacrifici, la casa dove vivevano gli è stata strappata. Come una carta da gioco è andata giù e il cemento si è trasformato in polvere. Cosi queste famiglie sono rimaste senza Stato, al massimo ospitate da villaggi e alberghi per interi mesi, senza avere la possibilità di vivere in una casa. Abitare in un immobile è un diritto inviolabile che spesso in Italia viene messo al margine. Case popolari c’è ne sono ma sono inagibili e spesso in vendita. Rimane da chiedersi perché le grandi speculazioni edilizie tardono a essere denunciate ed eliminate da un territorio che può essere considerato uno tra i più belli in Italia.

In queste isole fantasma e invisibili l’abusivismo edilizio è una malattia, è come un virus entrato nelle profondità del territorio. Ancora oggi lo sviluppo del territorio segue la normativa imposta dai piani regolatori degli anni ’90, isole fantasma senza appartenenza, non hanno volto ma solo un nome. Così le ruspe demoliscono le case di necessità e fermano la loro azione devastante solo quando incontrano alberghi, ristoranti e palazzi di politici. Fuori dal coro giornalistico esistono notizie che non entrano a fare parte dell’agenda setting. La demolizione è una di quelle notizie! Vi terremo aggiornati!

1 thought on “Abusare del territorio. Viaggio nelle isole fantasma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *