A Castelvolturno, lezione contro il match-fixing per il Napoli

A Castelvolturno, lezione contro il match-fixing per il Napoli

Il progetto “Per l’integrità del gioco: formazione contro le frodi sportive” a Castelvolturno per una giornata di formazione sul match-fixing per il Napoli

Il progetto “Per l’integrita’ del gioco: formazione in campo contro le frodi sportive”, realizzato dalla Lega Serie A con Sportradar AG, in collaborazione con l’Istituto per il Credito Sportivo, ha fatto tappa ieri al centro sportivo di Castelvolturno per una giornata di formazione sul match-fixing per la prima squadra e le giovanili del Napoli, insieme allo staff tecnico e ai dirigenti.

 

Giuntoli: “Anche quest’anno il Napoli ha manifestato la sua piena adesione a una iniziativa fondamentale”

“Anche quest’anno abbiamo voluto manifestare la nostra piena adesione ad una iniziativa fondamentale per veicolare i valori sani del calcio e dello sport – ha commentato il ds del club, Cristiano Giuntoli -. Importante soprattutto per i giovani atleti la cui crescita deve essere prima umana e poi tecnica”. Il responsabile per l’Italia di Sportradar AG, Marcello Presilla, ha spiegato ai giocatori il fenomeno del match-fixing, illustrandone rischi e conseguenze e tracciato gli identikit dei ‘fixers’, i criminali che agganciano i giocatori intrappolandoli nelle truffe.