madre

Domenica 27 aprile invasione digitale al Madre di Napoli

Gli invasori digitali sbarcano al Madre di Napol

Domenica 27 aprile, a partire dalle 11.00, il Museo Madre di Napoli si apre agli “invasori digitali”: per un’ora potranno entrare gratuitamente ed effettuare o una visita guidata performativa alle collezioni permanenti e alle due esposizioni temporanee in corso, “Un giorno così bianco, così bianco” diEttore Spalletti, e “A lu tiempo de…” di Pàdraig Timoney.

Un progetto nato dal web

Invasioni digitali” è un progetto nazionale nato sul web per diffondere la cultura digitale e l’utilizzo degli open data. I partecipanti intendono sensibilizzare anche le istituzioni all’utilizzo del web e dei social media per la realizzazione di progetti innovativi per la valorizzazione e la promozione della cultura. Le “invasioni digitali” sono programmate fino al 4 maggio in numerosi musei di tutta Italia.

Un’invasione colorata e creativa

Gli invasori possono essere appassionati di fotografia, di social media, e semplici cittadini che hanno voglia di avvicinarsi all’arte contemporanea in generale. I partecipanti all’invasione dovranno raccontare l’esperienza  con smartphone, fotocamera, videocamera  e qualunque altro device tutti i momenti dell’evento utilizzando gli hashtag #invasionidigitali e #yellowinvasion, quest’ultimo in omaggio al colore ufficiale del Museo: il giallo. Infatti il Museo ha invitato tutti gli “invasori” ad indossare un indumento giallo in modo da rendere “colorata” la foto finale di “invasione compiuta”.

Anche con questa iniziativa il Madre di Napoli persegue il suo progetto di trasformare il museo in un teatro metropolitano, un luogo d’interazione permanente con il pubblico, che diventa c0-protagonista della vita del museo. per permettere  agli “invasori” di incontrarsi, e di condividere emozioni, esperienze e proposte.