14 rapine a prostitute in 20 giorni: in manette due fratelli

14 rapine a prostitute in 20 giorni: in manette due fratelli

14 rapine a prostitute in 20 giorni: finiscono in manette due fratelli nel Napoletano grazie soprattutto alla collaborazione di due ragazze

Due fratelli rapinatori seriali di prostitute sono stati arrestati dai carabinieri nel Napoletano. Nel giro di una ventina di giorni avevano minacciato, picchiato e rapinato per 14 volte due prostitute e i loro clienti. Uno dei due, sentendosi braccato, si era rifugiato in Germania e reso latitante. Decisiva la collaborazione con le forze dell’ordine delle ragazze, una 25enne della Romania e una 28enne del Kirghizistan.

 

Rapine a prostitute nel Napoletano: decisiva collaborazione di due ragazze

Dopo l’ennesima rapina, a inizio dicembre 2016, hanno denunciato i loro aggressori fornendo ricostruzioni, dettagli e circostanze utili alle indagini. Le due si prostituivano in Contrada Sannereto, nelle campagne di Acerra, nel Napoletano, ed erano state rapinate da due persone con lo stesso modus operandi per ben 14 volte: la rumena 6 volte (due delle quali nello stesso giorno) e la kirghisa in 8 occasioni. Venivano aggredite mentre erano appartate con i clienti e prese a schiaffi, minacciate con coltelli e bastoni, private dei soldi.