1000 GP DI FORMULA 1: LE GARE CHE NON DIMENTICHEREMO MAI

La Formula 1 si prepara a festeggiare in Cina il Gran Premio numero 1000. 

Il primo campionato della storia iniziò nel 1950 con la vittoria di Nino Farina con Alfa Romeo.

StewartLaudaVilleneuveShumacherAlonso fino a Hamilton, sono solo alcuni dei più grandi campioni che hanno scritto la storia della Formula 1, aggiudicandosi una gara a due zeri. Si terrà domenica 14 aprile a Shanghai la gara che toccherà la cifra 1000. Uno dei primi è stato Jackie Stewart, vincendo la duecentesima gara di Monaco 1971, al volante della Matra.

Niki Lauda ha vinto la gara numero 400, in Austria nel 1984, con la scuderia inglese McLaren, affiancato dal pilota francese Alain Prost.

Ultimoma non per importanza, è lo spagnolo Fernando Alonso che, nella notte del 2008 nel circuito del Fuiji, ha vinto davanti a Nico Rosberg e Lewis Hamilton arrivando alla cifra tonda di 800.

Occhi puntati su Shangai, adesso. La numero mille segna un posto nella storia della Formula 1 e non ha prezzo.

Oggi ci sono state le prove libere in Cina, ma la Ferrari di Charles Leclerc ha ancora seri problemi, a differenza di Vettel che tiene addirittura testa alla Mercedes. Si preannuncia un caldo weekend a Shangai con i team divisi nelle prove libere del venerdì. Con un Vettel primo in mattinata davanti a Lewis Hamilton e secondo nel pomeriggio, il 5 volte campione si classifica alle spalle della RB15 di Max Verstappen.

Nuove sono le preoccupazioni per le Rosse con lo stop anticipato per il monegasco Leclerc a causa di un problema del sistema di raffreddamento della sua Ferrari. Quest’ultima, infatti, vuole lasciare alle spalle i problemi di affidabilità nonostante la potenza della power unit. Ci sarà ancora molto lavoro da fare per migliorare il motore della SF90, ma da cosa si è visto in pista, la Ferrari ha molto potenziale e bisogna occuparsi in particolare del bilanciamento della monoposto. Secondo Hamilton, la Mercedes ha il ritmo per rimanere davanti, ma il campione deve solamente trovare il giusto equilibrio tra la macchina e se stesso, visto che il suo compagno di squadra Valtteri Bottas è stato il migliore in pista fino ad ora. Per Hamilton, la Ferrari è la più veloce sui rettilinei, ma nel complesso tutti i top team come la Red Bull sono degli ottimi rivali.

Antonio Del Prete 

Biagio Barra 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *